T-group

ottobre 26, 2013 in Corsi attivabili

15-16-17 Novembre Villa Buon Pastore a Fietta di Paterno del Grappa (TV)

Seminario di sensibilizzazione

alle relazioni interpersonali

e di gruppo

In Collaborazione con Coop Il Sestante di Treviso

scarica il volantino dettagliato in doc

Nel vivere quotidiano il gruppo viene ricercato e al tempo stesso temuto. Si sente il bisogno del gruppo per essere riconosciuti, accettati, per sviluppare le proprie potenzialità, per realizzare le proprie aspirazioni, per ….. incidere, trasformare e cambiare la realtà di vita e di lavoro.

Nel gruppo si discute, ci si confronta, si affrontano i problemi e si cercano soluzioni. In ogni caso per qualsiasi attività che si realizza, dal divertirsi allo studiare/lavorare, nel gruppo si entra in rapporto con e fra le persone. Però la dimensione gruppo è anche fonte di stress, di paura e di noia. A volte si ha la sensazione di essere in un vicolo cieco, in balia degli eventi o in una spirale dove ogni mossa si trasforma in ostacolo. D’altra parte il gruppo può rappresentare quella dimensione plurale che può permettere l’integrazione dialettica fra le parti, intese come persone, bisogni, sentimenti, competenze.. e dare vita ad una nuova soggettività collettiva.

La pluralità del gruppo richiede la consapevolezza dei processi e delle dinamiche che consentano al gruppo stesso di assumere la duplice valenza di strumento e di soggetto dell’apprendimento, dello sviluppo o del cambiamento.

Il t-group è un’esperienza formativa che permette di vivere un percorso di apprendimento mirato alla consapevolezza di sé , del proprio modo di porsi nella situazione-dimensione gruppo.

I fondamenti teorici ed esperienziali del

t-group hanno come riferimento generativo il lavoro di Kurt Lewin (1946) sullo sviluppo dei processi di apprendimento/ cambiamento attraverso l’interazione fra i soggetti ed il contesto gruppo.

Obiettivi

Il seminario, finalizzato allo sviluppo delle competenze relazionali necessarie a “stare in gruppo”, ha per obiettivi specifici la presa di coscienza:

  • Degli atteggiamenti personali messi in atto nelle relazioni interpersonali e di gruppo.

  • Dei processi e delle dinamiche di gruppo.

Metodologia

Il seminario si sviluppa in tre giornate di lavoro residenziali.

Nell’esperienza è utilizzata una metodologia “autocentrata”, che prevede l’analisi in situazione dei processi e delle dinamiche messe in atto dal gruppo.

In questo lavoro il gruppo è, allo stesso tempo, soggetto e oggetto dell’esperienza.

I partecipanti sono immersi in un “campo formativo” che permette loro di connettere l’azione e la riflessione, sia sul piano personale che di gruppo.

Tempi

Tre giornate di lavoro consecutive (sono previste unità serali di lavoro).
Le date possibili sono:

– Da venerdì 15- nov – 2013 ore 14 a domenica 17 – set ore 18.

Staff Formativo

L’esperienza sarà condotta da

Piergiulio Branca, psicologo di comunità, esperto in sistemi formativi e processi di cambiamento partecipato nelle organizzazioni no-profit e nel territorio, già docente di metodologie e tecniche del lavoro di gruppo presso l’Università di Padova.

Con un osservatore, formatore della Asssociazione Interazioni.

Destinatari

Operatori sociali, educativi, culturali, e sanitari. Volontari e professionisti interessati a accrescere le competenze relazionali ed operative connesse al gruppo come soggetto di cambiamento.

Costi

Il seminario è rivolto ai soci dell’associazione Interazioni. e ai soci della cooperativa Il Sestante 

Tessera associativa Interazioni annuale: 15 €

Il costo per il seminario è di 75 €

La residenzialità verrà realizzata attraverso l’autogestione dei partecipanti

Il costo per la notte è 15€ a notte

 

Iscrizioni

Per iscrizioni e/o informazioni, scrivere a: bpiergiulio@gmail.com   Tel.035-827043

oppure

ufficiopersonale@cooperativailsestante.eu Tel. 0422-260188

 

Sede

Villa Buon Pastore a Fietta di Paterno del Grappa (TV)